Peeling e impacchi di fango contro cellulite e cuscinetti


Scopriamo insieme gli effetti benefici della Torba di Moor, la sostanza fossile che sgonfia, favorisce la circolazione, riequilibra la pelle e la tonifica.


Il Moor è una torba formata dalla lenta decomposizione di vegetali, in assenza di ossigeno e in presenza di un clima umido, la cui origine risale a migliaia di anni fa sulle pendici delle Alpi Austriache. Questo materiale ha subito un processo di trasformazione biochimica ha amalgamato in un’unica sostanza le componenti organiche e inorganiche e non è del tutto decomposto, motivo per cui molti principi rimangono attivi. Oggi, questo fango nero è reperibile in erboristeria e si rivela perfetto negli autotrattamenti per drenare e sfiammare la pelle perché riattiva il microcircolo periferico, combatte le varici, tonifica i tessuti e attenua le infiammazioni, allegerendo edemi e blocchi linfatici.


Primo passo: il gommage per la circolazione

Procurati un cucchiaino di sale marino, 1 cucchiaio di torba non liquida e 2 gocce di olio essenziale di cipresso. Mescola gli ingredienti e strofina questa crema granulare sulla pelle bagnata, eseguendo movimenti circolari, dal basso verso l’alto, e insistendo sulle zone critiche. Poi sciacqua con acqua tiepida e concludi il trattamento con una docciatura fredda per tonificare. Questo trattamento da ripetere due volte alla settimana per tre mesi favorisce la rimozione delle celule morte e riattiva la circolazione.


Secondo passo: l’impacco anticellulite

In caso di cellulite molto evidente, dopo il gommage puoi fare un impacco che mira a neutralizzare le tossine cutanee e a dare una sferzata al metaboilsmo. Procurati una tazza di Torba di Moor e spennella il contenuto su addome, glutei e cosce, se colpiti da cellulite. Avvolgi la zona con la pellicola trasparente e poi rimani sdraiata sotto una coperta per 30 minuti. Al termine del trattamento fai una doccia per rimuovere il fango e con una crema anticellulite massaggia tutto il corpo, dalla pianta dei piedi a risalire.


Terzo passo: il bagno per combattere la ritenzione

Per preparare un bagno al Moor occorre un flacone di Moor liquido (si trova in erboristeria o parafarmacia) e 4 gocce di olio essenziale di rosmarino. E’ un trattamento molto semplice quanto efficace e indicato nei casi di cellulite diffusa su cosce, glutei, braccia, ginocchia e addome. Questo bagno aiuta a eliminare le tossine, stimola il metabolismo, rimodella la figura e tonifica reni e intestino. Una volta a settimana per tre mesi, riempi di acqua (37 °C) la vasca da bagno e versa il contenuto di un flacone di Moor liquido e le gocce di olio essenziale di rosmarino. Immergiti subito con l’acqua fino al collo per 20 minuti. Poi sciacquati con acqua fredda sotto la doccia e vai a riposare. L’effetto sarà una sudorazione maggiore, un sonno ristoratore e al risveglio uno stimolo alla minzione più intenso, tutti indicatori del fatto che è in atto il processo di eliminazione dei liquidi in eccesso. Durante il giorno reintegra iliquidi bevendo acqua e tisane.


Fonte: Riza

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti