Echinacea per rafforzare il sistema immunitario


L’Echinacea è una pianta erbacea perenne, il suo nome deriva dal greco echinos, ovvero riccio, per la somiglianza della parte centrale del fiore della pianta, che presenta una serie di spine di colore rosso scuro, a questo animale.

Sono originarie del Nord America dove la pianta viene chiamata “Elk Root” o “radice dell’alce” il cui nome deriva dal fatto che, secondo una credenza, gli indiani d’America abbiano appreso le sue virtù curative osservando gli alci che, quando malati o deperiti, andavo alla ricerca, per alimentarsi, di questi fiori. I suoi effetti benefici per l’organismo:


- stimola il sistema immunitario macrofagico e può essere utile anche nei confronti delle malattie da raffreddamento in fase preventiva.


-antibatterica e antivirale: non solo stimola le naturali difese del nostro organismo, questa pianta è anche attiva nei confronti di batteri e virus.


-antinfiammatoria: l’echinacea agisce positivamente anche nei confronti delle mucose che aiuta a sfiammare, si può utilizzare con successo quindi sia in caso di tosse, che bronchite e in tutte le problematiche a carico delle vie respiratorie ma anche per infiammazioni urinarie (tipo cistite). Sono state dimostrate infatti le proprietà antinfiammatorie dell’echinacea.


-cicatrizzante: i principi attivi presenti in questa pianta le conferiscono la capacità di rigenerare i tessuti e questo fa sì che l’echinacea sia una pianta utile a guarire più in fretta le ferite.

1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti